Gli Stati Uniti d’Europa per uscire dalla crisi!

Appello dei federalisti per una Toscana europea

In vista delle elezioni regionali della Toscana il Centro regionale del Movimento Federalista Europeo e della Gioventù Federalista Europea invitano i candidati di tutte le forze politiche ad aderire al seguente Appello che presenta una serie di azioni concrete per una #Toscanaeuropea. Prima delle elezioni daranno notizia di tutti i candidati che avranno aderito, e dopo le elezioni inviteranno tutti i firmatari che risulteranno eletti a costituire un intergruppo federalista nel Consiglio Regionale per dar seguito a queste proposte:

 

  • Convocazione della Convenzione dei cittadini europei toscani.
  • Investimenti sul Festival d’Europa.

  • Ritorno allo svolgimento del seminario “Luciano Bolis”.

  • Progetti di comunicazione europea nelle scuole superiori.

  • Utilizzo più razionale dei fondi europei.

 

  • Risoluzione per chiedere al Parlamento e alla Commissione europea di emendare i Trattati.

Per aderire i candidati dovrebbero inviare una mail a giulio.saputo@gmail.com o roberto.castaldi@cesue.eu con una foto del momento della firma del documento e una ulteriore foto o una scannerizzazione del documento firmato.


Di seguito il testo completo dell’appello:

Appello ai Candidati alle elezioni regionali del 2020

Mai come ora è evidente che il futuro degli italiani e dei toscani dipende in larga misura dalle decisioni e dalle iniziative dell’Unione Europea, come il Recovery Plan e la ricerca del vaccino contro il Coronavirus. D’altra parte, in un mondo sempre più interdipendente e instabile, l’assenza di unità politica dell’Europa crea un vuoto di potere che sta mettendo a rischio la sicurezza e il benessere di tutti i cittadini europei e rende evidente la mancanza di un modello alternativo e sostenibile al nazionalismo competitivo per il governo della globalizzazione.

In questo contesto è importante che il prossimo Consiglio e la nuova Giunta regionale si impegnino a contribuire attivamente al rilancio del processo di unificazione europea che riguarda direttamente tutti noi, cittadini europei della Toscana.

Pertanto, il MFE invita le/i candidate/i alle elezioni regionali del 2020 a sottoscrivere il seguente impegno.

La/il sottoscritta/o ……………………………………………………………… candidata/o alle elezioni Regionali del 2020, qualora venga eletta/o, si impegna ad agire affinché, compatibilmente con gli sviluppi dell’emergenza Covid, la Regione Toscana prenda le seguenti iniziative a livello locale, nazionale ed europeo:

- La Commissione per le politiche europee del Consiglio Regionale disponga, in collaborazione con le associazioni europeiste e federaliste, momenti di confronto con la società civile e i parlamentari europei in tutte le Province, e promuova almeno una volta l’anno una Convenzione dei cittadini europei toscani, in particolare durante la Conferenza sul futuro dell’Europa.

- La Regione Toscana investa sul Festival d’Europa di Firenze, e lo co-progetti coinvolgendo le organizzazioni europeiste e federaliste.

- La Regione Toscana sfrutti la sua rete di rapporti europei (gemellaggi, patti d’amicizia, rapporti di collaborazione in progetti di vario genere) per promuovere documenti politici comuni sull’UE e per organizzare una grande Assise degli enti locali in occasioni del prossimo Festival d’Europa.

- La Regione Toscana torni a garantire il regolare svolgimento del concorso “Cittadini europei, cittadini del mondo” e del seminario di formazione “Luciano Bolis” che ne costituisce il premio, poiché da molti anni costituisce un’occasione unica per gli studenti di intraprendere un percorso formativo sui temi europei.

- La Regione Toscana renda strutturale l’iniziativa una tantum fatta prima delle elezioni europee del 2014 di comunicazione europea nelle scuole superiori, mediante un progetto regionale che aiuti gli istituti ad assicurare un’adeguata educazione civica europea.

- La Regione Toscana si impegni a includere dove possibile nei corsi di formazione finanziati attraverso Fondi europei almeno un modulo di formazione di base sull’Unione Europea, intesa come progetto e come risorsa.

- La Regione Toscana si impegni ad utilizzare al meglio i Fondi europei, anche a sostegno della costruzione di una cittadinanza europea attiva, ad esempio mediante percorsi di formazione degli insegnanti sui temi europei.

- La Regione Toscana proponga al Comitato delle Regioni una Risoluzione per chiedere al Parlamento europeo e alla Commissione di utilizzare il proprio potere di iniziativa di emendamento dei Trattati, indicando le modifiche essenziali al raggiungimento delle unioni fiscale, economica e politica, con l’abolizione dell’unanimità ed un vero governo europeo, dotato di risorse proprie, ovvero di una capacità fiscale e di prestito; e promuova una riunione straordinaria del Comitato a Firenze nell’ambito del Festival d’Europa.

- La Regione Toscana proponga un’analoga Risoluzione alle altre Regioni Italiane per poi presentarla, insieme alle Regioni che l’avranno sostenuta, al Parlamento e al Governo italiano chiedendo di utilizzare il potere di iniziativa di emendamento dei Trattati degli Stati membri.

Materiali per la campagna: Testo word dell’appello Infografica per una #Toscanaeuropea

Per una Toscana Europea

26 firme

Condividi con i tuoi amici:

   

 

Appello Regionali Toscana
Appello Regionali Toscana
Appello-Regionali-Toscana.doc
43.0 KiB
13 Downloads
Dettagli...
Elezioni Regionali Grafica
Elezioni Regionali Grafica
Elezioni regionali grafica.jpeg
482.6 KiB
5 Downloads
Dettagli...

Il 4 marzo scegliamo che futuro dare al nostro Paese

La posta in gioco il 4 marzo non è solo la scelta del nuovo governo, o la composizione del prossimo parlamento, ma il destino del nostro Paese. La sfida è tra un’Italia europea – l’Italia di chi vuole costruire il futuro e dare ai giovani di oggi e delle generazioni future la possibilità di vivere in un mondo in cui i valori di libertà, democrazia e giustizia siano più forti, e in cui il progresso scientifico, tecnologico, economico sia al servizio della qualità della vita; e la chiusura nazionalista, il ripiegamento su una fittizia e anacronistica sovranità nazionale, nell’impossibile tentativo di proteggersi fuggendo dalle sfide del nostro tempo.

Nel mondo dell’interdipendenza globale – ormai fatto irreversibile, che si può cercare di negare con scelte politiche suicide, capaci solo di provocare disastri – e del dominio delle potenze di dimensioni continentali, l’Europa unita è l’unica possibilità che abbiamo di poter difendere i nostri valori, i nostri interessi, il nostro modello di società solidale. La sovranità vera, quella che ci permette di avere un ruolo efficace nel mondo, la possiamo recuperare solo in questo modo: non chiudendoci nei nostri confini, ma costruendo una vera sovranità europea. Questo vale per tutti gli Stati europei, e per l’Italia in particolare.
Ecco allora che pensando a cosa scegliere il 4 marzo bisogna avere bene in mente questa alternativa. In queste settimane il Movimento Federalista Europeo ha fatto incontri con i candidati, e ha sottoposto loro un Impegno con richieste precise sulla politica nazionale (sottolineando la necessità delle riforme nazionali e del risanamento finanziario), e parallelamente sulle scelte europee, per sostenere le riforme istituzionali e politiche che sono indispensabili all’Unione europea per diventare veramente unita e capace di agire, per proteggere i cittadini e rafforzare l’uguaglianza sociale, creare lavoro di qualità, proteggere l’ambiente. Le adesioni sono state numerosissime, le trovate sul nostro sito www.mfe.it e su Facebook Movimento Federalista Europeo (MFE), insieme al testo dell’impegno, a tante analisi e notizie. Nello specifico della nostra regione Toscana, riportiamo la lista dei candidati che hanno aderito: Caterina Bini (PD, Senato PO-PT), Benedetto Della Vedova (+Europa, Camera PO), Edoardo Fanucci (PD, Camera PT), Valeria Fedeli (PD, Senato PI), Paolo Fontanelli (LEU, Senato PI), Antonello Giacomelli (PD, Senato PO-PT), Marco Perduca (+Europa, Senato FI-PO-LU). Vi invitiamo a prenderne visione: può essere di aiuto per orientarsi riguardo alla vera sfida che domenica si gioca nelle urne.
Giulio Saputo
Segretario Movimento Federalista Europeo Toscana