Gli Stati Uniti d’Europa per uscire dalla crisi!

INIZIATIVA DEI CITTADINI EUROPEI

Noi cittadini europei chiediamo alla Commissione europea di proporre un piano straordinario europeo per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione che rilanci l’economia europea e crei nuovi posti di lavoro.

CHIEDIAMO UN NEW DEAL PER L’EUROPA

L’unificazione europea ha portato pace, democrazia e benessere in un continente impoverito e devastato da due guerre mondiali. Oggi, però, l’Unione europea non sa rispondere alle sfide che la investono. Per questo occorre cambiare.

Non siamo più disposti ad accettare questa Europa della disoccupazione, del lavoro precario e sottopagato, del taglio delle protezioni sociali, della povertà crescente, del declino economico e sociale, della fine delle speranze.

Chiediamo una svolta nelle politiche dell’Unione Europea, verso un’Europa della solidarietà sociale, dello sviluppo sostenibile, della democrazia partecipativa. Chiediamo un grande New Deal europeo per vincere la crisi e riacquistare competitività.

Chiediamo gli Stati Uniti d’Europa: non solo un’economia, ma un vero governo comune con responsabilità e poteri condivisi in grado di parlare “con una sola voce” al mondo.

Se si perde questa sfida, siamo tutti perduti.

Chiediamo ai cittadini europei di impegnarsi per vincere questa sfida con una grande iniziativa popolare comune ai paesi dell’Unione.

Questa iniziativa urgente e necessaria è l’Iniziativa dei Cittadini Europei New Deal 4 Europe, per attivare un Piano europeo straordinario per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione.

Raccogliamo almeno un milione di firme in almeno sette paesi europei per chiedere alla Commissione europea un provvedimento legislativo che realizzi il Piano, metta fine alla crisi, cambi l’Europa, ci restituisca la speranza.

Cittadini europei, facciamo sentire la nostra voce!

FIRMIAMO!

www.newdeal4europe.eu

Renzi e l’Unione Europea

Il Presidente del Consiglio Renzi alle Camere ha evitato di usare l’Unione Europea come capro espiatorio. Ha ricordato che l’Europa non è una controparte, l’Europa siamo noi – un riconoscimento importante e coerente con il fatto che i governi nazionali che ancora detengono l’ultima parola su molti campi, su cui …

CONTINUA A LEGGERE: http://ift.tt/1d8rehy